Venerdì 23 Agosto 2019

CONFAGRICOLTURA FAVOREVOLE ALLA RICOSTITUZIONE DELLA COMMISSIONE AGRICOLA DEL COMUNE DI TORINO: “DOPO ANNI DI INATTIVITA’, LAVORIAMO INSIEME PER IL TERRITORIO, LE AZIENDE E I CITTADINI”

Confagricoltura ha partecipato all’audizione della Terza Commissione del Comune di Torino, riunitasi con l’obiettivo di ricostituire la Commissione Agricoltura.

Sono anni che la Commissione non è più attiva: un segnale di apertura è pertanto colto positivamente da Confagricoltura Torino, che auspica la ricomposizione della stessa, così come stabilito dalla legge regionale 63/78 e dalla circolare della Regione Piemonte n. 18901 del 15.07.1980, che attribuiscono ruoli e funzioni della "Commissione consultiva comunale per l'agricoltura e le foreste”.

Confagricoltura fa presente che attualmente nel territorio comunale torinese operano 795 imprese agricole che conducono almeno un terreno (Fonte: Anagrafe Regione Piemonte, 2016). Le aziende agricole insediate, per uso del suolo, sono così ripartite: 470 ettari di seminativi, 86 di boschi, 54 di prati e 26 di prati magri. “Si tratta di un patrimonio importante – afferma il presidente di Confagricoltura Torino Paolo Dentis -  che deve essere salvaguardato e sviluppato, nell’interesse degli operatori e dei cittadini”.

La ricostituzione della Commissione Agricoltura da parte del Comune capoluogo, secondo Confagricoltura, assicurerebbe il supporto delle rappresentanze organizzate del mondo agricolo all’Amministrazione nell’ambito del settore primario. “L’attività consultiva della Commissione – spiega Dentis -  potrà, infatti, esplicarsi in una serie di pareri utili all’Amministrazione per agevolare il mantenimento e lo sviluppo delle attività agricole, zootecniche e forestali. Gli obiettivi sono molteplici: promuovere l’ulteriore sviluppo della cooperazione e dell’associazionismo agricolo, aumentare la produttività delle aziende, oltre che migliorare le condizioni di vita, di lavoro e di sicurezza degli agricoltori e dei cittadini”.

 

All’audizione in Terza Commissione Confagricoltura ha chiesto inoltre al Comune di Torino di sviluppare un confronto con le organizzazioni di rappresentanza delle imprese agricole sui temi della salvaguardia delle attività agricole produttive che ancora esistono sul territorio comunale, sulla gestione delle aree verdi e sugli appalti per la loro manutenzione, sulla cura delle infrastrutture - quali strade, fossi e rii - nelle aree dove si esercita l'attività agricola, sulla protezione dell'ambiente nella zona collinare e nelle periferie.