Sabato 25 Maggio 2019

Viverone, un territorio da vivere. Video di Confagricoltura Torino

Il lago di Viverone, tra le province di Torino, Biella e Vercelli è  un piccolo gioiello di acqua che ha permesso a questa porzione di territorio piemontese di sviluppare la sua vocazione turistica grazie alla combinazione di più elementi: natura, clima mite, servizi. Con l’amministrazione comunale di Viverone Confagricoltura Torino ha avviato un anno fa un percorso di valorizzazione delle risorse inerenti il lago e le specie ittiche che lo abitano: persico, luccio, pesce gatto, tinca, carpa, coregone. Quest’ultimo, che per molto tempo ha garantito una redditizia attività di pesca, negli anni passati è stato messo a dura prova da un utilizzo troppo disinvolto dell’ambiente.  Per questo le amministrazioni e gli enti locali si sono recentemente impegnati a recuperare quel patrimonio che rischiava di andare perduto. I primi risultati si possono constatare ora, dopo anni di impegno costante che ha permesso al coregone, bisognoso di acque limpide, fresche e ben ossigenate, di tornare a vivere nel lago.

Quest’esperienza virtuosa è raccontata nel video “Lago di Viverone, un territorio da vivere”,  realizzato da Confagricoltura Torino nell’ambito del progetto “Riscopriamo il pesce d’acqua dolce”, con la Regione Piemonte, il Ministero delle Politiche Agricole e l’Unione Europea. Le riprese del video sono durate quasi un anno, documentando tutte le fasi che permettono la ripopolazione del lago.

L’attività si svolge infatti in diversi mesi: tra dicembre e gennaio i pescatori catturano il pesce, che viene immediatamente spremuto: dalle femmine si fanno fuoriuscire le uova; dai maschi il seme. Le uova e i semi vengono immessi nei recipienti appositi, custoditi nel centro di piscicoltura di Viverone, dove avviene la fecondazione.

In un ambiente a temperatura regolata e con un costante riciclo d’acqua, le uova rimangono per circa due mesi, fino alla schiusa degli avannotti che, una volta raggiunta una certa dimensione, vengono immessi nel lago a ripopolare la specie.

Dalle riprese emerge anche il beneficio che queste pratiche virtuose hanno portato al territorio di Viverone: oggi si assiste infatti al ritorno di un turismo più attento alla natura.

Il video, realizzato in italiano e in inglese, è disponibile sul canale YouTube di Confagricoltura Torino http://bit.ly/115bxMt . Cento dvd con il breve documentario (circa 8 minuti) in italiano e inglese sono stati consegnati al sindaco di Viverone Antonino Rosa, per un utilizzo istituzionale da parte dell’amministrazione comunale.

“Il video sul lago di Viverone e tutte le iniziative sviluppate nell’ambito del progetto ‘Riscopriamo il pesce d’acqua dolce - conclude Paolo Dentis, presidente di Confagricoltura Torino –  confermano il nostro impegno per la valorizzazione  dei prodotti del territorio e per un’attività di pesca e agricoltura di qualità. Un consumatore attento e informato ha inevitabilmente anche maggiore rispetto dell’ambiente e del paesaggio”.